Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Domande frequenti

 

Domande frequenti

Qui di seguito alcune delle domande frequenti (FAQ):

1.
Ho bisogno del passaporto per entrare nel Paese?
2. Cosa devo fare per ricevere assistenza sanitaria in Lettonia?
3. Qual è la situazione sanitaria nel Paese?
4. Che situazione climatica posso aspettarmi?
5. Qual è il livello di sicurezza del paese?

6. E' sufficiente la patente di guida italiana?
7. Come posso raggiungere la Lettonia?
8. Posso utilizzare l'Euro per i miei acquisti?


1. Ho bisogno del Passaporto per entrare nel Paese?

Dal 1° maggio 2004, data di ingresso della Lettonia nell’Unione Europea, oltre al passaporto, è possibile utilizzare anche la carta d’identità valida per l’espatrio, con validità residua pari almeno alla durata del soggiorno. Dal 21 dicembre 2007 il Paese è entrato nell'area Schengen e sono pertanto stati eliminati i controlli alle frontiere terrestri e marittime. I controlli aeroportuali sono stati invece eliminati dal 30 marzo 2008. 
I connazionali devono viaggiare comunque con un documento di riconoscimento non scaduto, con validità residua pari almeno alla durata del soggiorno (passaporto o carta d'identità valida per l'espatrio). 

Per i minori di quindici anni è necessario il passaporto individuale oppure che siano indicati sul passaporto di uno dei genitori, del tutore o di altra persona delegata ad accompagnarli. Possono essere altresì utilizzati i certificati di nascita con fotografia per espatrio, rilasciati dai Comuni di residenza e vidimati dalle Questure italiane, purchè i minori siano accompagnati da uno dei genitori o da una persona delegata. 

E' possibile avere ulteriori informazioni sui documenti necessari per l'ingresso e il soggiorno in Lettonia, consultando i siti web dell'Ufficio lettone della Cittadinanza e degli Affari Migratori: http://www.pmlp.gov.lv e http://www.latvija.lv

2. Cosa devo fare per ricevere assistenza sanitaria in Lettonia?

Trattandosi di un Paese dell’Unione Europea, per ottenere assistenza sanitaria è necessario munirsi della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM), entrata in vigore il 1° novembre 2004 e sostitutiva del mod. E 111, che viene distribuita in Italia dal Ministero dell’Economia e Finanze a tutti gli iscritti al Servizio Sanitario Nazionale (in Lombardia è la Regione stessa che sta provvedendo alla distribuzione). Coloro i quali non siano in possesso della tessera, in caso di temporaneo soggiorno in uno Stato UE, potranno richiedere alla propria ASL di appartenenza il certificato sostitutivo provvisorio fino al 31 dicembre 2005: dopo tale data il certificato verrà rilasciato solo in caso di furto o smarrimento della tessera.          
Si ricorda che la TEAM non sostituisce l’assicurazione sanitaria, ma garantisce al possessore le cure “medicalmente necessarie”, nella stessa misura in cui la Lettonia le riconosce ai propri cittadini. Non si ha perciò diritto alla copertura delle spese per rimpatrio in caso di malattia grave o decesso, nonché delle spese per trattamento medico già iniziato prima della partenza o di natura non urgente. La TEAM non può essere utilizzata all’estero per cure di alta specializzazione. Per ottenere informazioni su tipo e modalità di prestazioni effettivamente erogate, il visitatore temporaneo dovrà necessariamente rivolgersi alle strutture sanitarie pubbliche in loco.  
Si raccomanda vivamente di munirsi, prima della partenza, di una polizza sanitaria valida per la durata del soggiorno che garantisca una copertura medica  onnicomprensiva per i possibili rischi derivanti dal viaggio. Si consiglia di controllare con attenzione i rischi esclusi dalla copertura e di assicurarsi che le attività che si intendono intraprendere siano ricomprese nelle previsioni della polizza

3. Qual è la situazione sanitaria nel paese?

Generalmente normale. Si segnalano casi di difterite ed encefalite trasmessa dalle zecche, che sono abbastanza diffuse nei boschi e nelle aree verdi anche attorno alla capitale. Sono quindi consigliabili, previo parere medico, i vaccini contro queste malattie. E' in rapida crescita il numero di nuovi casi di AIDS, anche se il fenomeno ha ancora dimensioni limitate.

4. Che situazione climatica posso aspettarmi?

Primavera ed autunno piovosi, estate variabile, inverno con precipitazioni nevose anche abbondanti e formazione di ghiaccio. La temperatura media invernale è di – 3,3°, quella estiva di +17,3°. Precipitazioni: 700/800 mm annui con 120/140 fronti di bassa pressione.

5. Qual è il livello di sicurezza del paese?

Per quanto il livello della criminalità comune sia piuttosto alto, non esistono zone che si distinguano per particolare criminalità, tranne quelle comunemente pericolose in ogni città del mondo (stazione, mercati, ecc.).
In particolare, sono numerosi i borseggi a danno di stranieri (soprattutto alla stazione di Riga e nelle zone centrali frequentate dai turisti) ed i furti d'auto.

6. E' sufficiente la patente di guida italiana?

Si. Le Autorità lettoni non riconoscono, tuttavia, la validità dei libretti di circolazione provvisori italiani.  Agli automobilisti italiani in possesso di documento provvisorio di circolazione non è pertanto consentito l'ingresso nel Paese.

7. Come posso raggiungere la Lettonia?

Il modo piu semplice e' in aereo. La compagnia aerea Air Baltic effettua voli diretti dall'Italia (Roma-Milano)  
Vi sono poi pratici voli low-cost diretti da Milano-Orio al Serio (Ryanair) e dall'aeroporto di Forlì (Windjet).

Numerose compagnie effettuano collegamenti con l'Italia appoggiandosi su scali intermedi (Aereoporto di Riga).

8. Posso utilizzare l'Euro per i miei acquisti?

Sì, dal 1 gennaio 2014 la moneta ufficiale della Lettonia è l'euro.

 


77